Bandi e Contributi

Martedì 5 Ottobre 2021

Bando Voucher Digitali I - 4.0 Anno 2021

La Camera di Commercio di Crotone, ha approvato l'iniziativa "Bando voucher digitali I4.0-Anno 2021", al fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI), di tutti i settori economici.

Nello specifico, l’iniziativa risponde ai seguenti obiettivi:

-      sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented;

-      promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0;

-      favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

 

Le risorse disponibili per il presente bando, ammontano complessivamente a 15.000 euro.


A chi è rivolto

Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Crotone.

Non possono presentare domanda di contributo le imprese che hanno partecipato al "Bando voucher digitali I4.0-Anno 2020".


Caratteristiche del contributo

Le agevolazioni saranno concesse alle imprese sotto forma di voucher

 

Investimento minimo: € 500

Importo contributo massimo: € 2.500

 

L'intensità del contributo è pari al 70% dei costi ammissibili.

È ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di voucher


Spese ammissibili

 Sono ammissibili le spese per:

a)    servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste all’art. 2, comma 2 del presente Bando;

b)   acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui all’art. 2, comma 2;

c)    spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (quali spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti agli ambiti tecnologici di cui all’art. 2, comma 2 del presente Bando. Tali spese non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto finanziato.

 

Procedimento

È prevista una procedura a sportello valutativo (di cui all'art. 5 comma 3 del D.lgs. 31 marzo 1998, n. 123) secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda.

Al termine della fase di valutazione verranno formate le graduatorie finali in ordine cronologico di presentazione delle domande

Responsabile del procedimento è il Segretario Generale della Camera di Commercio di Crotone.


Quando

Dalle ore 8:00 del 12/10/2020 alle ore 21:00 del 10/11/2020.


Presentazione

Le domande di contributo, redatte su apposito modello compilabile scaricabile dal sito istituzionale della Camera di Commercio di Crotone e sottoscritte con firma digitale ovvero con sottoscrizione autografa della domanda da parte del titolare e/o legale rappresentante dell’impresa, con scansione della domanda stessa e con allegazione del documento di identità del dichiarante, dovranno essere inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@kr.legalmail.camcom.it.

L'oggetto della pec dovrà riportare la dicitura "Bando voucher digitali I4.0 - Anno 2021". Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione delle domande di ammissione al contributo.

È obbligatoria la compilazione del self assessment per verificare il proprio grado di maturità digitale e indirizzare al meglio la proprio richiesta tra le tecnologie indicate, compilabile a questo link, ovvero la compilazione dell'assessment guidato (ZOOM) realizzato presso la sede dell'impresa da parte delle Digital Promoter camerali, contattabili ai numeri sotto riportati. 


Documentazione

Bando

Domanda di partecipazione

Procura intermediario abilitato

Modulo Misura B

F23 pagamento imposta di bollo

Autodichiarazione ulteriori fornitori

Dichiarazione possesso rating di legalità 

 

 Fase di rendicontazione

Alla rendicontazione dovrà essere allegata la seguente documentazione:

a) dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà di cui all’art. 47 D.P.R. 445/2000 (DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA’ COPIA CONFORME) firmata digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa, in cui siano indicate le fatture e gli altri documenti di spesa riferiti alle attività e/o agli investimenti realizzati, con tutti i dati per la loro individuazione e con la quale si attesti la conformità all’originale delle copie dei medesimi documenti di spesa;

b) copia delle fatture e degli altri documenti di spesa , debitamente quietanzati;

c)copia dei pagamenti effettuati esclusivamente mediante transazioni bancarie verificabili (ri.ba., assegno, bonifico, ecc.);

d)  copia del piano di finanziamento accordato dall’ente finanziatore (banca, ecc.) per il progetto di digitalizzazione, ove applicabile;

e)nel caso dell’attività formativa, dichiarazione di fine corso e copia dell’attestato di frequenza per almeno l’80% del monte ore complessivo; nel caso dell’attività formativa, dichiarazione di fine corso e copia dell’attestato di frequenza per almeno l’80% del monte ore complessivo;

f) Report di self-assessment di maturità digitale compilato “Selfi4.0” (il test può essere trovato sul portale nazionale dei PID: www.puntoimpresadigitale.camcom.it) e dal Report “Zoom 4.0” di assessment guidato realizzato dal Digital Promoter della CCIAA (per appuntamento), per ciascuna impresa partecipante;

g) dichiarazione sostitutiva sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi della Legge 136/2010 e smi

 

Per informazioni

Per informazioni sui contenuti del bando:

e-mail: promozione@kr.camcom.it

Digital promoter

Ing. Claudia Mistretta 0962.6634204

Avv. Emanuela Salerno 0962.6634225

Digital coordinator

Ing. Gaetana Claudia Rubino 09626634231

Ultima modifica: Martedì 5 Ottobre 2021
Martedì 5 Ottobre 2021

Bando Voucher Turismo - Anno 2021

La Camera di Commercio di Crotone, ha approvato l'iniziativa "Bando voucher turismo-Anno 2021", al fine di valorizzazione del patrimonio culturale nonché sviluppo e promozione del turismo soprattutto in questo periodo  di crisi economica senza precedenti conseguente all’emergenza legata al diffondersi della pandemia Covid-19.
Nello specifico, con l’iniziativa  sono proposte quattro Misure che rispondono ai seguenti obiettivi:

  • Misura 1. Mettere in sicurezza le strutture turistiche fornendo assistenza alle imprese utilizzando lo strumento dei contributi/voucher - sui temi della pulizia e sanificazione, dell’offerta dei servizi turistici, della gestione degli aspetti logistici e del personale e degli altri aspetti che riguardano la riduzione dei rischi connessi all'operatività di tutte le tipologie di strutture ricettive;
  • Misura 2. Formare il personale addetto ai servizi turistici. La formazione del personale addetto ai servizi turistici sulle misure adottate nella struttura è di fondamentale importanza e rientra anche tra le raccomandazioni fornite dall’OMS per il settore turistico. In particolare, viene suggerito di fare dei "briefing" periodici tra il personale e il management, che coprano tutte le misure protettive, il riconoscimento di eventuali sintomi sospetti e altre procedure interne contro il COVID-19;
  • Misura 3. Gestire le strategie di comunicazione e commercializzazione rafforzando l’elemento reputazionale della “destinazione Italia”;
  • Misura 4. Incentivare il turismo in Italia, l’undertourism, il turismo culturale e quello enogastronomico.

Le risorse disponibili per il presente bando, ammontano complessivamente a 20.000,00 euro, pari a euro 5.000,00 per ognuna misura.

A chi è rivolto
Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Crotone ed operino nei seguenti settori (comprovati dal Codice ATECO presente in visura):

  • 49.32.20 TRASPORTO MEDIANTE NOLEGGIO DI AUTOVETTURE DA RIMESSA CON CONDUCENTE
  • 49.39.01 GESTIONI DI FUNICOLARI, SKI-LIFT E SEGGIOVIE SE NON FACENTI PARTE DEI SISTEMI DI TRANSITO URBANO O SUBURBANO
  • 55.10.00 ALBERGHI
  • 55.20 Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni
  • 55.30.00 AREE DI CAMPEGGIO E AREE ATTREZZATE PER CAMPER E ROULOTTE
  • 56.10.3 GELATERIE E PASTICCERIE
  • 56.10.11 RISTORAZIONE CON SOMMINISTRAZIONE
  • 56.3 BAR E ALTRI ESERCIZI SIMILI SENZA CUCINA
  • 77.11 - NOLEGGIO DI AUTOVETTURE ED AUTOVEICOLI LEGGERI
  •  79 - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DELLE AGENZIE DI VIAGGIO, DEI TOUR OPERATOR E SERVIZI DI PRENOTAZIONE E ATTIVITÀ CONNESSE
  • 93.21 - Parchi di divertimento e parchi tematici
  • 93.29.2 GESTIONE DI STABILIMENTI BALNEARI: MARITTIMI, LACUALI E FLUVIALI
  • 93.29.90 - ALTRE ATTIVITA' DI INTRATTENIMENTO E DI DIVERTIMENTO
  • 96.04.20 - STABILIMENTI TERMALI

Caratteristiche del contributo
Le agevolazioni saranno concesse alle imprese sotto forma di voucher
Importo contributo massimo: € 2.500,00
L'intensità del contributo è pari al 70% dei costi ammissibili.
È ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di voucher

Spese ammissibili
a) servizi di consulenza e/o formazione e/o promozione coerenti con le finalità del bando;
b) acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi strumenti, attrezzature, dispositivi e spese di connessione, funzionali finalizzati alla realizzazione degli interventi di cui all’art. 2;

Procedimento
È prevista una procedura a sportello valutativo (di cui all'art. 5 comma 3 del D.lgs. 31 marzo 1998, n. 123) secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda.
Al termine della fase di valutazione verranno formate le graduatorie finali in ordine cronologico di presentazione delle domande.
Responsabile del procedimento è il Segretario Generale della Camera di Commercio di Crotone.

Quando
Dalle ore  8:00 del 12/10/2021 alle ore 21:00 del 10/11/2021.

Presentazione
Le domande di contributo, redatte su apposito modello compilabile  e sottoscritte con firma digitale ovvero con sottoscrizione autografa della domanda da parte del titolare e/o legale rappresentante dell’impresa, con scansione della domanda stessa e con allegazione del documento di identità del dichiarante, dovranno essere inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@kr.legalmail.camcom.it. L'oggetto della pec dovrà riportare la dicitura "Bando Turismo - Anno 2021". Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione delle domande di ammissione al contributo. 

Fase di rendicontazione
Alla rendicontazione dovrà essere allegata la seguente documentazione:
a) modulo di rendicontazione sotto forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà di cui all’art. 47 del D.P.R. 445/2000 (modello C) disponibile sul sito internet www.kr.camcom.it, firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa, in cui viene dichiarato il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla misura richiesta e in cui siano indicate le fatture e gli altri documenti contabili aventi forza probatoria equivalente riferiti alle attività e/o agli investimenti realizzati, con tutti i dati per la loro individuazione e con la quale si attesti la conformità all’originale delle copie dei medesimi documenti di spesa;
b) copia delle fatture e degli altri documenti di spesa di cui alla lettera a), debitamente quietanzati;
c) copia dei pagamenti effettuati esclusivamente mediante transazioni bancarie verificabili (ri.ba., assegno, bonifico, ecc.);
d) nel caso dell’attività formativa (Misura B), dichiarazione di fine corso e copia dell’attestato di frequenza dei partecipanti per almeno l’80% del monte ore complessivo;
e) dichiarazione sostitutiva sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi della Legge 136/2010 e smi. 
 

Allegati

 Bando

 Modello A-Domanda di partecipazione

 Modello B-Relazione intervento

 Procura intermediario abilitato

 F23 pagamento imposta di bollo

 Dichiarazione possesso rating di legalità

 Dichiarazione sostitutiva “Tracciabilità dei flussi finanziari”

Modello C

Ultima modifica: Martedì 5 Ottobre 2021
Martedì 5 Ottobre 2021

Bando per la concessione di contributi a fondo perduto alle MPMI per l'abbattimento dei tassi d'interesse sui finanziamenti e sui fidi - Anno 2021

In considerazione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 in corso e con l’obiettivo di supportare le imprese del territorio, la Camera di Commercio di Crotone istituisce un contributo a fondo perduto alle MPMI della provincia di Crotone per l’abbattimento del tasso d’interesse sui finanziamenti e sui fidi bancari finalizzati a favorire gli investimenti produttivi e la liquidità necessaria per la gestione aziendale in una fase economica di estrema criticità.
Le risorse disponibili per il presente bando ammontano complessivamente a 10.000 euro.

A chi è rivolto

Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Crotone. Sono escluse dal beneficio di cui al presente Bando le imprese operanti nei seguenti settori:
-fabbricazione, lavorazione o distribuzione del tabacco;
-attività che implichino l’utilizzo di animali vivi a fini scientifici e sperimentali;
-pornografia, gioco d’azzardo, ricerca sulla clonazione umana;
-attività di puro sviluppo immobiliare;
-attività di natura puramente finanziaria (p. es. attività di trading di strumenti finanziari).

Caratteristiche del contributo

Il contributo consiste in un apporto a fondo perduto erogato in un’unica soluzione finalizzato all’abbattimento del tasso d’interesse (TAEG) sui finanziamenti concessi da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari iscritti all’Albo unico di cui all’art. 106 TUB – con contratti stipulati a partire dal 23/02/2020, nonché all’abbattimento del tasso di interesse sui fidi bancari maturati a decorrere dal 23/02/2020 fino alla data di pubblicazione del bando sul sito camerale, per le finalità indicate nel successivo art. 5.
L’entità dell’abbattimento viene determinato nella misura del 100% del tasso di interesse effettivo corrisposto dalle micro, piccole e medie imprese, fino ad un contributo massimo di 500,00 euro.
Una stessa impresa potrà presentare domande di contributo separate sia per finanziamento che per fido per un massimale complessivo erogabile di € 1.000,00.

Finanziamenti ammissibili

Sono ammissibili finanziamenti e concessioni di fidi bancari finalizzati a:
-esigenze di liquidità;
-consolidamento delle passività a breve;
-investimenti produttivi.

Procedimento

È prevista una procedura a sportello valutativo (di cui all'art. 5 comma 3 del D.lgs. 31 marzo 1998, n. 123) secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda.
Al termine della fase di valutazione verranno formate le graduatorie finali in ordine cronologico di presentazione delle domande
Responsabile del procedimento è il Segretario Generale della Camera di Commercio di Crotone.

Quando

Dalle ore 8:00 del 12/10/2021 alle ore 21:00 del 10/11/2021.

Presentazione
Le domande di contributo, redatte su apposito modello compilabile scaricabile dal sito istituzionale della Camera di Commercio di Crotone e sottoscritte con firma digitale ovvero con sottoscrizione autografa della domanda da parte del titolare e/o legale rappresentante dell’impresa, con scansione della domanda stessa e con allegazione del documento di identità del dichiarante, dovranno essere inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@kr.legalmail.camcom.it.
L'oggetto della pec dovrà riportare la dicitura "Bando contributo abbattimento interessi - Anno 2021".Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione delle domande di ammissione al contributo.

Documentazione

Bando

 - Domanda di partecipazione- modulo 1 FINANZIAMENTI

 - Domanda di partecipazione- modulo 2 FIDI

 - Procura intermediario abilitato

 - F23 pagamento imposta di bollo

 

Ultima modifica: Martedì 5 Ottobre 2021
Martedì 5 Ottobre 2021

BANDO DI CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER LE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CROTONE COLPITE DA CALAMITA’ NATURALI NOVEMBRE 2020

IL BANDO

La Camera di Commercio di Crotone, al fine di supportare le imprese colpite dalle avversità atmosferiche del mese di novembre 2020, ha deliberato la pubblicazione di un bando di contributo straordinario destinato alle imprese della provincia di Crotone. 

Le risorse disponibili per il presente bando ammontano complessivamente a 300.000,00 euro.


A chi è rivolto

Le imprese aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Crotone che hanno subito danni a seguito degli eventi calamitosi del novembre 2020.
 

Contributo 

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo per un importo massimo di euro 5.000,00.

I contributi saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, ove dovuta.

È ammessa per ciascuna impresa una sola domanda.

 

Danni ammessi a contributo

Costituisce requisito essenziale di ammissibilità l'esistenza del nesso di causalità del danno subito con gli eventi calamitosi ricompresi nel presente bando, comprovati da idonea perizia di stima dei danni.

I danni ammessi a contributo sono relativi a quelli subiti da macchinari, macchine, strutture e arredi, attrezzature e scorte di magazzino.

Saranno ammessi soltanto i danni subiti in conseguenza diretta  degli eventi calamitosi del mese di novembre 2020.

I danni subiti dovranno essere indicati al netto dell’IVA e di altre imposte e tasse.

 

Procedimento

È prevista una procedura a sportello secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda.

Al termine della fase di valutazione verranno formate le graduatorie finali in ordine cronologico di presentazione delle domande

Responsabile del procedimento è Segretario Generale della Camera di Commercio di Crotone.


Quando

Dalle ore dalle ore 8:00 del 12/10/2021 alle ore 21:00 del 31/12/2021.


Presentazione

A mezzo pec all'indirizzo protocollo@kr.legalmail.camcom.it. L'oggetto della pec dovrà riportare la dicitura "Bando di contributo calamità naturali novembre 2020".

Al modulo di domanda, sottoscritto con firma digitale ovvero con sottoscrizione autografa della domanda da parte del titolare e/o legale rappresentante dell’impresa, con scansione della domanda stessa e con allegazione del documento di identità del dichiarante, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

a) relazione di stima dei danni effettuata da esperto nominato dalle autorità pubbliche, dalle compagnie di assicurazione o dall’impresa stessa, dalla quale emerga l’esistenza del nesso causale tra i danni subiti dall’impresa e le calamità naturali di cui all’art. 1 del presente bando;

b) F23 attestante il pagamento dell'imposta di bollo;

c) qualora la domanda sia presentata a mezzo di intermediario abilitato alla gestione della pratica, modulo di delega.

 

PRIMA DELL'INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO VERIFICARE CHE LE DICHIARAZIONI RESE SIANO VERITIERE. LA CAMERA DI COMMERCIO EFFETTUERA' CONTROLLI IN MERITO ALLE STESSE (CORRELAZIONE TRA DANNI ED EVENTI CALAMITOSI, DURC, ANTIMAFIA, DIRITTO ANNUALE, ETC.) E, IN CASO DI DICHIARAZIONI MENDACI, PROCEDERA' CON LA SEGNALAZIONE ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA

 

Per tutte le informazioni in merito alla regolarità con il pagamento del DIRITTO ANNUALE si invita a contattare l'Ufficio Diritto annuale. 

 

SI PREGA DI FARE ATTENZIONE ALL'ATTO DELL'INVIO DELLA PEC ED IN PARTICOLARE:

- verificare che la domanda di contributo sia compilata in tutte le sue parti e sia sottoscritta digitalmente o in maniera autografa dal titolare e/o legale rappresentante dell'impresa richiedente;

- che sia allegato il documento di identità del titolare e/o legale rappresentante dell'impresa in caso di sottoscrizione autagrafa;

- che sia allegata relazione di stima dei danni, effettuata da esperto nominato dalle autorità pubbliche, dalle compagnie di assicurazione o dall’impresa stessa, dalla quale emerga l’esistenza del nesso causale tra i danni subiti dall’impresa e le calamità di cui al bando;

-  che sia allegato F23 attestante il pagamento dell'imposta di bollo;

- qualora la domanda sia presentata a mezzo di intermediario abilitato alla gestione della pratica, che sia allegato modulo di delega e documento di identità sia del delegante che del delegato.

 

  MODULISTICA

- BANDO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

F23

-DELEGA INTERMEDIARIO

 

Per informazioni

Per informazioni sui contenuti del bando:

e-mail: promozione@kr.camcom.it

telefono: 09626634225 / 204 / 227 / 207 / 231  

 

FAQ

L'atto conclusivo di perizia rilasciato dalla Compagnia di Assicurazioni, può essere prodotto come perizia ai sensi dell'art. 8 lettera a) del bando?

No, l'atto conclusivo di perizia non è utilizzabile ai fini della domanda di contributo,

Non è possibile riconoscere la validità probatoria dell'atto conclusivo di perizia, in quanto, pur indicando il valore del danno,  lo stesso non risponde ai requisiti di cui all'art. 8 lettera a) del bando secondo cui deve essere allegata alla domanda "relazione di stima dei danni effettuata da esperto nominato dalle autorità pubbliche, dalle compagnie di assicurazione o dall’impresa stessa, dalla quale emerga l’esistenza del nesso causale tra i danni subiti dall’impresa e le calamità naturali di cui all’art. 1 del presente bando".

Infatti, dal documento in commento non è possibile evincere alcun collegamento temporale, nè tanto meno nesso causale con gli eventi calamitosi del novembre 2020. Inoltre detto documento solitamente contiene una sommaria indicazione del danno che non è esaustiva delle voci che lo compongono, potendo essere la somma anche di voci di danno tra quelle non coperte dal Bando.

Ultima modifica: Mercoledì 13 Ottobre 2021
Lunedì 12 Aprile 2021

BANDO DI CONTRIBUTO STRAORDINARIO PER LE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CROTONE COLPITE DA CALAMITA’ NATURALI MESI DI OTTOBRE E NOVEMBRE 2018 - SECONDA EDIZIONE

AGGIORNAMENTO GRADUATORIA IN ORDINE CRONOLOGICO DELLE DOMANDE CON ESITO

Con DD n 130 del 31.08.2021 è approvata aggiornata la graduatoria definitiva delle domande pervenute ed il relativo esito istruttorio.

DD n 130 del 31.08.2021

Allegato 1 alla DD n 130 del 31.08.2021

 

GRADUATORIA IN ORDINE CRONOLOGICO DELLE DOMANDE CON ESITO

Con DD n 97 del 30.06.2021 è approvata la  graduatoria definitiva delle domande pervenute ed il relativo esito istruttorio.

DD n 97 del 30.06.2021

Allegato 1 alla DD n 97 del 30.06.2021


IL BANDO

La Camera di Commercio di Crotone, al fine di supportare le imprese colpite dalle avversità atmosferiche dei mesi di ottobre e novembre 2018, ha deliberato la pubblicazione della seconda edizione del bando di contributo straordinario destinato alle imprese della provincia di Crotone. 

Le risorse disponibili per il presente bando ammontano complessivamente a 140.262,00 euro.


A chi è rivolto

Le imprese aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Crotone che hanno subito danni a seguito degli eventi calamitosi dell'ottobre/novembre 2018.
Possono presentare domanda di contributo anche le imprese che hanno partecipato alla precedente edizione del bando e siano state, a vario titolo, escluse dal finanziamento, a condizione che all’atto della presentazione della domanda di contributo al presente bando la causa di esclusione sia stata sanata.
 

Contributo 

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo per un importo massimo di euro 5.000,00.

I contributi saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, ove dovuta.

È ammessa per ciascuna impresa una sola domanda.

 

Danni ammessi a contributo

Costituisce requisito essenziale di ammissibilità l'esistenza del nesso di causalità del danno subito con gli eventi calamitosi ricompresi nel presente bando, comprovati da idonea perizia di stima dei danni.

I danni ammessi a contributo sono relativi a quelli subiti da macchinari, macchine, strutture e arredi, attrezzature e scorte di magazzino.

Saranno ammessi soltanto i danni subiti in conseguenza diretta  degli eventi calamitosi dei mesi di ottobre e novembre 2018 e stimati entro e non oltre la data di pubblicazione del presente bando.

I danni subiti dovranno essere indicati al netto dell’IVA e di altre imposte e tasse.

 

Procedimento

È prevista una procedura a sportello secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda.

Al termine della fase di valutazione verranno formate le graduatorie finali in ordine cronologico di presentazione delle domande

Responsabile del procedimento è Segretario Generale della Camera di Commercio di Crotone.


Quando

Dalle ore dalle ore 8:00 del 16/04/2021 alle ore 21:00 del 16/05/2021.


Presentazione

A mezzo pec all'indirizzo protocollo@kr.legalmail.camcom.it. L'oggetto della pec dovrà riportare la dicitura "Bando di contributo calamità naturali - seconda edizione".

Al modulo di domanda, sottoscritto con firma digitale ovvero con sottoscrizione autografa della domanda da parte del titolare e/o legale rappresentante dell’impresa, con scansione della domanda stessa e con allegazione del documento di identità del dichiarante, dovrà essere allegata la seguente documentazione:

a) relazione di stima dei danni effettuata da esperto nominato dalle autorità pubbliche, dalle compagnie di assicurazione o dall’impresa stessa, dalla quale emerga l’esistenza del nesso causale tra i danni subiti dall’impresa e le calamità naturali di cui all’art. 1 del presente bando, la data della perizia deve essere precedente alla scadenza del presente bando;

b) F23 attestante il pagamento dell'imposta di bollo;

c) qualora la domanda sia presentata a mezzo di intermediario abilitato alla gestione della pratica, modulo di delega.

 

PRIMA DELL'INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO VERIFICARE CHE LE DICHIARAZIONI RESE SIANO VERITIERE. LA CAMERA DI COMMERCIO EFFETTUERA' CONTROLLI IN MERITO ALLE STESSE (CORRELAZIONE TRA DANNI ED EVENTI CALAMITOSI, DURC, ANTIMAFIA, DIRITTO ANNUALE, ETC.) E, IN CASO DI DICHIARAZIONI MENDACI, PROCEDERA' CON LA SEGNALAZIONE ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA

 

Per tutte le informazioni in merito alla regolarità con il pagamento del DIRITTO ANNUALE si invita a contattare l'Ufficio Diritto annuale. 

 

SI PREGA DI FARE ATTENZIONE ALL'ATTO DELL'INVIO DELLA PEC ED IN PARTICOLARE:

- verificare che la domanda di contributo sia compilata in tutte le sue parti e sia sottoscritta digitalmente o in maniera autografa dal titolare e/o legale rappresentante dell'impresa richiedente;

- che sia allegato il documento di identità del titolare e/o legale rappresentante dell'impresa in caso di sottoscrizione autagrafa;

- che sia allegata relazione di stima dei danni, effettuata da esperto nominato dalle autorità pubbliche, dalle compagnie di assicurazione o dall’impresa stessa, dalla quale emerga l’esistenza del nesso causale tra i danni subiti dall’impresa e le calamità di cui al bando;

-  che sia allegato F23 attestante il pagamento dell'imposta di bollo;

- qualora la domanda sia presentata a mezzo di intermediario abilitato alla gestione della pratica, che sia allegato modulo di delega e documento di identità sia del delegante che del delegato.

 

  MODULISTICA

- BANDO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

F23

-DELEGA INTERMEDIARIO

 

Per informazioni

Per informazioni sui contenuti del bando:

e-mail: promozione@kr.camcom.it

telefono: 09626634225 / 204 / 227 / 231  

Ultima modifica: Venerdì 10 Settembre 2021
Mercoledì 23 Dicembre 2020

Manifestazione d’Interesse “Spazi per ricominciare” finalizzata ad individuare le imprese interessate a richiedere in comodato d’uso gratuito e temporaneo i beni immobili in confisca definitiva per necessità a seguito delle problematiche derivanti dallo s

Con D.D. n. 197 del 23.12.2020 la Camera di Commercio di Crotone ha approvato la manifestazione d’Interesse “Spazi per ricominciare”, finalizzata ad individuare le imprese interessate a richiedere in comodato d’uso gratuito e temporaneo i beni immobili in confisca definitiva per necessità a seguito delle problematiche derivanti dallo stato di emergenza generato dal COVID-19.

Potranno presentare domanda le imprese iscritte presso la Camera di Commercio di Crotone sia per beni situati nel territorio di competenza della stessa, che per beni situati su tutto il territorio nazionale, che siano in regola con le condizioni previste dalla manifestazione di interesse e che si assumano gli obblighi in essa previsti.

Le domande dovranno essere redatte utilizzando il modulo di domanda qui riportato ed essere inviate a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo: protocollo@kr.legalmail.camcom.it.

Per chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi al Servizio 4 - ”Promozione, Comunicazione, Giustizia Alternativa”, ai nr. tel. 0962 6634231-227-207-204-225 e-mail: promozione@kr.camcom.it.

Manifestazione di interesse

Domanda partecipazione 

Modulo indicazione bene 

Elenco beni confiscati

Ultima modifica: Giovedì 4 Marzo 2021
Lunedì 14 Settembre 2020

Bandi altri Enti

Lavoro Autonomo
Il Lavoro Autonomo è una misura riservata a chi vuole mettersi in proprio, avviando un'attività in forma di ditta individuale.
Le attività finanziabili riguardano la produzione di beni, fornitura di servizi e commercio.
Attraverso la misura "Lavoro Autonomo" è possibile ottenere un finanziamento massimo di 25.823 euro.
Maggiori dettagli su Invitalia

Microimpresa
La Microimpresa è una misura riservata a chi vuole avviare un'attività imprenditoriale in forma di società di persone.
Le attività finanziabili riguardano la produzione di beni e la fornitura di servizi.
Attraverso la misura "Microimpresa" è possibile ottenere un finanziamento massimo di 139.114 euro.
Maggiori dettagli su Invitalia

Franchising
Il Franchising è una misura rivolta a chi vuole avviare un'attività imprenditoriale in forma di ditta individuale o di società di persone o di capitali.
Le attività finanziabili riguardano la commercializzazione di beni e di servizi, mediante la formula dell'affiliazione in Franchising.
Attraverso la misura "Franchising" è possibile ottenere un finanziamento massimo di 100.000 euro.
Maggiori dettagli su Invitalia

Cooperative sociali
È una misura rivolta alle cooperative sociali di tipo B, cioè quelle di inserimento lavorativo caratterizzate dalla presenza al proprio interno di una quota di lavoratori svantaggiati (almeno il 30% del totale dei lavoratori), i quali devono essere soci della cooperativa stessa.
I progetti di impresa agevolabili riguardano:
- la produzione di beni in agricoltura, industria e artigianato;
- la fornitura di servizi alle imprese.
L'investimento complessivo non può superare 516.000 euro per le cooperative di nuova costituzione, 258.000 per le cooperative già avviate.
Maggiori dettagli su www.invitalia.it

Imprese Giovani
Imprese Giovani è una misura rivolta a finanziare la creazione e l'ampliamento di piccole imprese in forma di società di persone, di capitali e cooperative, costituite in maggioranza, sia numerica che di capitale, da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni.
I progetti d'impresa agevolabili riguardano nuove iniziative o ampliamenti di attività imprenditoriali esistenti nei seguenti settori:
- produzioni di beni in agricoltura, industria e artigianato;
- fornitura di servizi alle imprese;
L'investimento complessivo non può superare i 2.582.000 euro.
- fornitura di servizi nei seguenti comparti: fruizioni di beni culturali; turismo; manutenzione di opere civili ed industriali; tutela ambientale; innovazione tecnologica; agricoltura, trasformazione e commercializzazione di prodotti agroindustriali.
L'investimento complessivo non può superare i 516.000 euro.
Maggiori dettagli su www.invitalia.it

Subentro in Agricoltura
La misura agevolativa (D.Lgs. 185/2000 Titolo I Capo III) è rivolta ai giovani imprenditori agricoli, anche organizzati in forma societaria, che intendono subentrare nella conduzione di un'azienda agricola al fine di favorire la nuova imprenditorialità e il ricambio generazionale in agricoltura.
Finanzia progetti di sviluppo e consolidamento di iniziative nei settori della produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. I beni di investimento devono essere nuovi di fabbrica.
L'investimento massimo è pari ad € 1.032.000 IVA esclusa.
I progetti d'impresa devono perseguire almeno uno dei seguenti obiettivi:
- Riduzione dei costi di produzione
- Miglioramento e riconversione della produzione
- Miglioramento della qualità
- Tutela e miglioramento dell'ambiente naturale o delle condizione di igiene e benessere degli animali
Caratteristiche del cedente:
- Legittimo possesso (conduzione) dell'azienda nei 2 anni precedenti la presentazione della domanda (ovvero nei 2 anni precedenti il subentro se già avvenuto)
- Età maggiore del subentrante
- Azienda localizzata nel territorio nazionale
- Azienda agricola attiva ed economicamente e finanziariamente sana
Caratteristiche del subentrante:
- Età tra i 18 e i 39 anni
- Residenza nel territorio nazionale alla data di subentro
- Qualifica IAP (Imprenditore Agricolo a titolo Principale) entro la data di ammissione alle agevolazioni
Se si tratta di una società:
- Deve avere sede legale, amministrativa ed operativa nei territori agevolati
- Essere composta in prevalenza (in termini assoluti e di quote di partecipazione) da giovani di età inferiore ai 40 anni ed essere amministrata da un giovane imprenditore agricolo, socio della società.
Agevolazioni:
Le agevolazioni coprono il 90% ca. dell'investimento, attraverso:
- Contributo a fondo perduto (max ca. 40%)
- Mutuo agevolato della durata massima di 10 anni, elevabile a 15 anni per investimenti nel settore della produzione agricola (copertura max ca. 50%)
Inoltre
- Premio di 1? insediamento (max 25.000 €)
- Contributo a fondo perduto sulle spese di assistenza tecnica (max 200.000 €)
Per gli investimenti in attività di diversificazione agricola le agevolazioni saranno concesse in regime de minimis nel limite massimo di 200.000 €.
GARANZIE
Il mutuo agevolato deve essere assistito da garanzie reali per un valore pari al 120% del mutuo concesso, attraverso:
- Privilegio speciale su tutti i beni oggetto di investimento più ipoteca di 1? grado sui beni immobili oggetto di investimento oppure ipoteca di 1? grado su ulteriori beni immobili della società o di terzi oppure fideiussione bancaria.
APPORTO FINANZIARIO
Il beneficiario deve apportare risorse finanziarie fino a concorrenza degli importi necessari alla copertura del fabbisogno finanziario generato dal piano degli investimenti (all'incirca 20-30% degli investimenti).
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La domanda di agevolazioni deve essere presentata tramite raccomandata A.R. indirizzata a:
ISMEA - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare
Via Nomentana, 183
00161 - Roma
Maggiori dettagli e modulistica per la domanda sul sito: www.ismea.it

Agevolazioni per l'insediamento dei giovani in agricoltura
AGEVOLAZIONI PER L'INSEDIAMENTO DEI GIOVANI IN AGRICOLTURA (REGIME XA 259/09)
La misura agevolativa ha l'obiettivo di favorire il ricambio generazionale in agricoltura. Si rivolge infatti ai giovani agricoltori, anche organizzati in forma societaria, che intendono insediarsi per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo d'azienda.
I giovani agricoltori devono presentare un piano aziendale per lo sviluppo dell'attività agricola, articolato su un periodo di almeno 5 anni che dimostri la sostenibilità economica/finanziaria dell'operazione. Sono esclusi dalle agevolazioni i giovani che si insediano in aziende create dal frazionamento di aziende esistenti.
Sono finanziabili operazioni di intervento fondiario realizzate attraverso l'acquisto di efficienti aziende agricole.
MASSIMALI DI INTERVENTO
- Per le ditte individuali o le società unipersonali: € 1.000.000,00
- Per le società: € 5.500.000,00
La soglia minima di intervento riguarda l'acquisto di terreni con valutazione non inferiore ad € 300.000,00.
REQUISITI
- età compresa tra i 18 ed i 39 anni alla data di presentazione della domanda
- residenza ed esercizio dell'attività agricola su territorio nazionale
- titolarità di partita IVA ed iscrizione nel registro delle imprese (sezione imprese agricole) della Camera di Commercio alla data di presentazione della domanda (ovvero posseduta da non più di 6 mesi se l'insediamento è già avvenuto)
- adeguate conoscenze e competenze professionali
- qualifica professionale (IAP/coltivatore diretto) e relativa iscrizione nella gestione previdenziale da non più di 6 mesi alla data di presentazione della domanda)
Inoltre, se il soggetto è una società, questa deve:
- essere composta in prevalenza (in termini assoluti e di quote di partecipazione) da giovani di età inferiore a 40 anni ed essere amministrata da uno o più giovani imprenditori agricoli con pieno potere decisionale
- avere per oggetto sociale l'esercizio esclusivo delle attività di cui all'art. 2135 c.c.
- riportare la dicitura "società agricola" nella ragione sociale o nella denominazione sociale.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI
- premio di primo insediamento, erogato come abbuono di interessi il cui valore capitalizzato non può essere superiore ad € 40.000,00
MODALITA' DI INTERVENTO
- Leasing finanziario di durata variabile dai 15 ai 30 anni, rimborsabile in rate costanti semestrali posticipate
- Tasso di interesse calcolato con riferimento ai tassi fissati dalla Commissione Europea, sulla base del tasso vigente al momento della determinazione di ammissione alle agevolazioni
- Patto di riservato dominio sui terreni oggetto di acquisto.
Maggiori dettagli su www.ismea.it

Ultima modifica: Lunedì 14 Settembre 2020
Lunedì 14 Settembre 2020

Concessioni di voucher alle PMI per promuovere percorsi di alternanza scuola lavoro

Ultima modifica: Venerdì 18 Settembre 2020
Lunedì 14 Settembre 2020

Bando di contributo straordinario per le imprese della provincia di Crotone colpite da calamità naturali

Graduatoria in ordine cronologico delle domande con esito

Con DD n 112 del 23/07/2020 è stata aggiornata e approvata la  graduatoria definitiva ed il relativo esito istruttorio.

DD n 112 del 23/07/020

Allegato 1 alla DD n. 112 del 23/07/2020

Con DD n 96 del 29.06.2020 è stata approvata graduatoria in ordine cronologico di arrivo delle domande con allegato esito di ammissione / non ammissione / ammissione con riserva delle domande prevenute.

DD n 96 del 29.06.2020
Allegato 1 alla DD n 96 del 29.06.2020

 

PROROGA TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE


Con DP n. 5 del 31.03.2020 è stata disposta la proroga del termine di presentazione delle domande di contributo.
Le domande potranno essere presentate entro le ore 21:00 del 30 aprile 2020.
Si ricorda che la relazione di stima dei danni deve avere data antecedente alla pubblicazione del bando (art.4).

Bando proroga termini

Stante l'emergenza epidemiologica in atto, si invita l'utenza a non recarsi presso la sede camerale per la richiesta di informazioni preferendo il contatto telefonico ai numeri 09626634225 / 247/ 207 / 231 , ovvero l'invio di mail all'indirizzo promozione@kr.camcom.it.

 

IL BANDO
La Giunta della Camera di Commercio di Crotone, al fine di supportare le imprese colpite dalle avversità atmosferiche dei mesi di ottobre e novembre 2018, ha deliberato l'attivazione di uno strumento per la concessione di contributi, a  fondo perduto, alle imprese della provincia di Crotone. 
Le risorse disponibili per il presente bando ammontano complessivamente a 225.262,00 euro.

A chi è rivolto
Le imprese aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Crotone che hanno subito danni a seguito degli eventi calamitosi dell'ottobre/novembre 2018.

Contributo 
Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo per un importo massimo di euro 5.000,00.
I contributi saranno erogati con l’applicazione della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, ove dovuta.
È ammessa per ciascuna impresa una sola domanda.

Danni ammessi a contributo
Costituisce requisito essenziale di ammissibilità l'esistenza del nesso di causalità del danno subito con gli eventi calamitosi ricompresi nel presente bando, comprovati da idonea perizia di stima dei danni.
I danni ammessi a contributo sono relativi a quelli subiti da macchinari, macchine, strutture e arredi, attrezzature e scorte di magazzino.
Saranno ammessi soltanto i danni subiti in conseguenza diretta  degli eventi calamitosi dei mesi di ottobre e novembre 2018 e stimati entro e non oltre la data di pubblicazione del presente bando (a tale fine si farà riferimento alla data della perizia).
I danni subiti dovranno essere indicati al netto dell’IVA e di altre imposte e tasse.

Procedimento
È prevista una procedura a sportello secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda.
Al termine della fase di valutazione verranno formate le graduatorie finali in ordine cronologico di presentazione delle domande

Quando
Dalle ore 08:00 del giorno 2 marzo alle ore 21:00 del 31 marzo 2020.

Presentazione
A mezzo pec all'indirizzo protocollo@kr.legalmail.camcom.it. L'oggetto della pec dovrà riportare la dicitura "Bando di contributo calamità naturali".
Al modulo di domanda, sottoscritto con firma digitale, dovrà essere allegata la seguente documentazione:
a) relazione di stima dei danni effettuata da esperto nominato dalle autorità pubbliche, dalle compagnie di assicurazione o dall’impresa stessa, dalla quale emerga l’esistenza del nesso causale tra i danni subiti dall’impresa e le calamità naturali di cui all’art. 1 del presente bando;
b) F23 attestante il pagamento dell'imposta di bollo;
c) qualora la domanda sia presentata a mezzo di intermediario abilitato alla gestione della pratica, modulo di delega reperibile sul sito www.kr.camcom.gov.it nella sezione dedicata al bando.

PRIMA DELL'INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO VERIFICARE CHE LE DICHIARAZIONI RESE SIANO VERITIERE. LA CAMERA DI COMMERCIO EFFETTUERA' CONTROLLI IN MERITO ALLE STESSE (CORRELAZIONE TRA DANNI ED EVENTI CALAMITOSI, DURC, ANTIMAFIA, DIRITTO ANNUALE, ETC.) E, IN CASO DI DICHIARAZIONI MENDACI, PROCEDERA' CON LA SEGNALAZIONE ALL'AUTORITA' GIUDIZIARIA

Per tutte le informazioni in merito alla regolarità con il pagamento del DIRITTO ANNUALE si invita a contattare l'Ufficio Diritto annuale. 

SI PREGA DI FARE ATTENZIONE ALL'ATTO DELL'INVIO DELLA PEC ED IN PARTICOLARE:

- verificare che la domanda di contributo sia compilata in tutte le sue parti e sia sottoscritta digitalmente dal titolare e/o legale rappresentante dell'impresa richiedente;
- che sia allegato il documento di identità del titolare e/o legale rappresentante dell'impresa;
- che sia allegata relazione di stima dei danni, effettuata da esperto nominato dalle autorità pubbliche, dalle compagnie di assicurazione o dall’impresa stessa, dalla quale emerga l’esistenza del nesso causale tra i danni subiti dall’impresa e le calamità di cui al bando;
-  che sia allegato F23 attestante il pagamento dell'imposta di bollo;
- qualora la domanda sia presentata a mezzo di intermediario abilitato alla gestione della pratica, che sia allegato modulo di delega e documento di identità sia del delegante che del delegato.
 

Ultima modifica: Mercoledì 27 Gennaio 2021
Lunedì 14 Settembre 2020

Bando Voucher Turismo - Anno 2020

La Camera di Commercio di Crotone, ha approvato l'iniziativa "Bando voucher turismo-Anno 2020", al fine di valorizzazione del patrimonio culturale nonché sviluppo e promozione del turismo soprattutto in questo periodo  di crisi economica senza precedenti conseguente all’emergenza legata al diffondersi della pandemia Covid-19.
Nello specifico, con l’iniziativa  sono proposte quattro Misure che rispondono ai seguenti obiettivi:
Misura 1. Mettere in sicurezza le strutture turistiche fornendo assistenza alle imprese utilizzando lo strumento dei contributi/voucher - sui temi della pulizia e sanificazione, dell’offerta dei servizi turistici, della gestione degli aspetti logistici e del personale e degli altri aspetti che riguardano la riduzione dei rischi connessi all'operatività di tutte le tipologie di strutture ricettive;
Misura 2. Formare il personale addetto ai servizi turistici. La formazione del personale addetto ai servizi turistici sulle misure adottate nella struttura è di fondamentale importanza e rientra anche tra le raccomandazioni fornite dall’OMS per il settore turistico. In particolare, viene suggerito di fare dei "briefing" periodici tra il personale e il management, che coprano tutte le misure protettive, il riconoscimento di eventuali sintomi sospetti e altre procedure interne contro il COVID-19;
Misura 3. Gestire le strategie di comunicazione e commercializzazione rafforzando l’elemento reputazionale della “destinazione Italia”;
Misura 4. Incentivare il turismo in Italia, l’undertourism, il turismo culturale e quello enogastronomico.
Le risorse disponibili per il presente bando, ammontano complessivamente a 25.000 euro.

A chi è rivolto
Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Crotone ed operino nei seguenti settori (comprovati dal Codice ATECO presente in visura):
1. 56.10.3 GELATERIE E PASTICCERIE
2. 56.10.11 RISTORAZIONE CON SOMMINISTRAZIONE
3. 56.3 BAR E ALTRI ESERCIZI SIMILI SENZA CUCINA
4. 93.29.2 GESTIONE DI STABILIMENTI BALNEARI: MARITTIMI, LACUALI E FLUVIALI.

Caratteristiche del contributo
Le agevolazioni saranno concesse alle imprese sotto forma di voucher
Importo contributo massimo: € 1.000
L'intensità del contributo è pari al 70% dei costi ammissibili.
È ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di voucher

Spese ammissibili
a) servizi di consulenza e/o formazione e/o promozione coerenti con le finalità del bando;
b) acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi strumenti, attrezzature, dispositivi e spese di connessione, funzionali finalizzati alla realizzazione degli interventi di cui all’art. 2;

Procedimento
È prevista una procedura a sportello valutativo (di cui all'art. 5 comma 3 del D.lgs. 31 marzo 1998, n. 123) secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda.
Al termine della fase di valutazione verranno formate le graduatorie finali in ordine cronologico di presentazione delle domande.
Responsabile del procedimento è il Segretario Generale della Camera di Commercio di Crotone.

Quando
Dalle ore  8:00 del 31/07/2020 alle ore 21:00 del 30/09/2020.

Presentazione
Le domande di contributo, redatte su apposito modello compilabile  e sottoscritte con firma digitale ovvero con sottoscrizione autografa della domanda da parte del titolare e/o legale rappresentante dell’impresa, con scansione della domanda stessa e con allegazione del documento di identità del dichiarante, dovranno essere inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollo@kr.legalmail.camcom.it. L'oggetto della pec dovrà riportare la dicitura "Bando Turismo - Anno 2020". Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini. Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione delle domande di ammissione al contributo. 

Fase di rendicontazione
Alla rendicontazione dovrà essere allegata la seguente documentazione:
a) modulo di rendicontazione sotto forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà di cui all’art. 47 del D.P.R. 445/2000 (modello C) disponibile sul sito internet www.kr.camcom.it, firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante dell’impresa, in cui viene dichiarato il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla misura richiesta e in cui siano indicate le fatture e gli altri documenti contabili aventi forza probatoria equivalente riferiti alle attività e/o agli investimenti realizzati, con tutti i dati per la loro individuazione e con la quale si attesti la conformità all’originale delle copie dei medesimi documenti di spesa;
b) copia delle fatture e degli altri documenti di spesa di cui alla lettera a), debitamente quietanzati;
c) copia dei pagamenti effettuati esclusivamente mediante transazioni bancarie verificabili (ri.ba., assegno, bonifico, ecc.);
d) nel caso dell’attività formativa (Misura B), dichiarazione di fine corso e copia dell’attestato di frequenza dei partecipanti per almeno l’80% del monte ore complessivo;
e) dichiarazione sostitutiva sulla tracciabilità dei flussi finanziari ai sensi della Legge 136/2010 e smi. 
 

Ultima modifica: Lunedì 14 Settembre 2020